Volture catastali e successioni

Cos’è la voltura e perché serve nelle successioni ereditarie.

Perché nelle successioni ereditarie è obbligatoria la presentazione della voltura catastale?

La voltura catastale serve per l’adeguamento dei dati catastali, dati che generalmente cambiano in conseguenza di atti pubblici, quali ad esempio il rogito o una dichiarazione di successione.

Nel caso specifico di una successione ereditaria è obbligatorio eseguire la voltura di un immobile perché, a seguito di trasferimento di diritti da una persona (il de cuius) ad un’altra (l’erede), è indispensabile aggiornare il nominativo o i nominativi del/degli intestatari dell’immobile in catasto.

Questo al fine, soprattutto, di comunicare Agenzia delle Entrate che un determinato bene è passato in carico ad un’altro o altri soggetti.

Con lo strumento della voltura catastale comunichiamo all’ amministrazione finanziaria il passaggio di uno o più beni immobili (case o terreni) è dalla disponibilità del de cuius a quella degli eredi.

Come quando e dove presentare la voltura catastale?

La voltura catastale di un bene immobile deve essere presentata entro 30 giorni dalla data nella quale avviene la registrazione della successione.

Va fatta all’ufficio del catasto della provincia dell’ufficio delle entrate presso il quale è avvenuto la registrazione della dichiarazione di successione, oppure presso il catasto della provincia nel quale territorio sono siti gli immobili.

Tutto su Finanziamenti, fidi, mutui e finanza

Benvenuti in Intrafidi, il blog su tutto quanto fa finanza, parleremo di mutui, finanziamenti e di tutto ciò che riguarda banche, finanziamenti, mutui, leasing e del loro impatto su imprese e famiglie.

Buon divertimento e buona informazione.